Il messaggio di cordoglio del governatore del Fvg: fedele ai
valori di famiglia, lavoro e impresa ha creato un marchio
riconosciuto nel mondo

PORDENONE – “Esprimo profondo cordoglio alla famiglia
Nonino per la perdita dell’amato Benito. Per lunghi anni guida di
una famiglia che ha saputo – con grande intuito imprenditoriale,
genialità e determinazione – trasformare il mondo delle grappe e
creare un prodotto di altissima qualità divenuto simbolo del
nostro territorio e riconosciuto nel mondo. Ci lascia un grande
innovatore, Benito Nonino è stato un imprenditore visionario,
capace di tramutare in progetti concreti e portare a compimento
le idee sue e della sua famiglia”.

Lo ha detto il governatore del Friuli Venezia Giulia,
Massimiliano Fedriga, ricordando la figura di Benito Nonino,
l’uomo che ha fatto grande il marchio della grappa friulana
portandolo nel mondo, morto la scorsa notte all’età di 90 anni.

“Un fulgido esempio – ha voluto aggiungere Fedriga – di impegno,
sacrificio, caparbietà e creatività nel lavoro e nell’impresa,
principi e valori che incarnano l’orgoglio della nostra terra. Ha
avuto anche il grande merito di saper unire i valori
dell’attaccamento alla famiglia, del lavoro e dell’impresa a
quelli della valorizzazione della cultura inventando e
organizzando il Premio – riconosciuto a livello internazionale –
che porta il nome della famiglia e che negli anni ha saputo
individuare intellettuali di elevatissima caratura divenuti
successivamente, in alcuni casi, premi Nobel portando così un
enorme contributo anche al panorama culturale della nostra
Regione”.

“Oggi la comunità regionale – ancora le parole del governatore –
perde un grande uomo, una figura di riferimento non solo
dell’impresa e dell’economia, ma dell’intera società. In questo
momento di dolore ci uniamo alla moglie Gianola e all’intera
famiglia esprimendo la vicinanza dell’intera Regione Friuli
Venezia Giulia”.
ARC/LIS/pph