<a href="https://www.corrierepl.it/" target="_blank" rel="noopener">Corriere di Puglia e Lucania</a>
Del 1 Febbraio 2024 alle ore 17:36

ROMA (ITALPRESS) – “Le associazioni agricole non hanno motivi per manifestare contro il governo, perchè non è il governo che causa quello che abbiamo patito negli ultimi anni, quindi protestano in Europa”. Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, al question time in Aula al Senato. “Siamo dalla parte degli agricoltori, uomini e donne liberi che vivono di lavoro e terra e devono essere messi in condizione di farlo: non chiedono nè sussidi, nè il reddito di cittadinanza e noi siamo con loro”, ha aggiunto. “Quello che non potevamo fare in 16 mesi di governo era recuperare totalmente la debolezza in cui il settore agricolo versa per le politiche ideologiche e fallimentari messi in campo dall’Unione Europea che voi tanto difendete, che impone regole inattuabili per le imprese”, ha aggiunto. “In 16 mesi di governo, abbiamo dato centralità al settore agricolo in Italia, abbiamo compiuto scelte che hanno come obiettivo la tutela del reddito e la crescita dei nostri agricoltori e pescatori con più di 10 miliardi per la ripresa degli investimenti, la transizione energetica e la promozione del made in Italy e dell’agroalimentare e abbiamo considerato prioritaria la gestione delle emergenze, sostenendo i settori in crisi”, ha concluso il ministro.(ITALPRESS).– Foto: Agenzia Fotogramma –

L’articolo Lollobrigida “Siamo dalla parte degli agricoltori” è già apparso su Corriere di Puglia e Lucania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.