Del 5 Febbraio 2024 alle ore 21:22

L’Associazione “ Insieme “ di Baronissi il cui presidente è Antonio D’Auria è quanto mai opportuna: ho conosciuto Giovanna De Chiara una delle promotrici la quale si dedica con impegno e sensibilità ad allargare il piu’ possibile questa attività. Le donne oggi sono molto piu’ preparate ad affrontare una realtà difficile e violenta nei loro confronti: è necessario sensibilizzare l’opinione pubblica per isolare il germe della sopraffazione e rendere il confronto tra uomo e donna culturalmente scambievole e reciprocamente proiettato verso un futuro positivo. Uno dei problemi di questa società e forse il piu’ grave è il Femminicidio.

Il femminicidio è il risultato ultimo ed estremo di una cultura che non accetta un rapporto paritario uomo donna e quest’ultima è vista come un oggetto di piacere, il cui possesso non è in discussione e resta intoccabile nel tempo.

La posizione della donna si è trasformata negli ultimi decenni ed ha raggiunto ed in alcuni casi superato l’uomo dal punto di vista economico, sessuale e quindi sociale. Il cosiddetto sesso forte alcune volte non accetta tale situazione, vuol far regredire la posizione della donna evitare che sviluppi una sua vita autonoma al di fuori delle mura domestiche, temendo di perdere il potere, di restare solo e di essere lasciato allorchè la donna trova un compagno migliore con il quale dividere la realtà quotidiana.

Come reagisce di fronte a questa realtà inaspettata e per lui umiliante!

La sua stessa debolezza lo spinge in un crescendo, molte volte sottovalutato, a comportamenti sempre piu’ minacciosi ed aggressivi sino a che sentendosi vittima ingiustificata da sfogo alla violenza piu’ crudele e disumana. La società deve farsi carico di queste situazioni aiutando la donna e dando ad essa la possibilità di accusare pubblicamente i mariti, i compagni difendendola proteggendola nella sua libertà di espressione e comportamento.

Non si torna indietro all’oscurantismo, ma bisogna procedere tutti insieme verso un progresso civile da cui trarre un giovamento collettivo.

Giorgio Mellucci

L’articolo Un’idea proiettata verso il futuro è già apparso su Il Corriere Nazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.