Intelligenza Artificiale. Quale domani” è stato il tema di studio presentato dal Lions club di Grottaglie, insieme e in rappresentanza di altri venti club Lions pugliesi, al Congresso distrettuale Lions Distretto 108 AB (che corrisponde alla Puglia), svoltosi domenica scorsa a Bari.
Il tema – presentato al Congresso distrettuale dalla presidente del Lions Club di Grottaglie Luisa Radicchio – è stato votato e scelto come tema di studio per l’anno sociale 2024-2025. Sabato prossimo, 18 maggio, sarà riproposto e presentato a Genova, come proposta per essere valutata a livello nazionale.

Nel corso della presentazione a Bari, è stato proiettato un video realizzato dal Lions Club di Grottaglie, con la collaborazione del past governatore Distretto Lions 108 AB Roberto Burano Spagnulo (idea progettuale e testo), della giornalista Raffaella Capriglia (voce) e del tecnico Mario Perrone (produzione e postproduzione). “Obiettivo del tema – è stato detto nella presentazione – non è formare esperti Lions sull’Intelligenza Artificiale ma informare i Lions sullo stato dell’arte di essa, attraverso riunioni tra esperti ed istituzioni, per diffonderne la conoscenza ed il corretto utilizzo, con conferenze, convegni ed incontri in presenza o in webinar. Questi incontri sarebbe utile rivolgerli anche all’esterno dell’ambito lionistico, per studiare la sostenibilità e verificare l’accettabilità sociale e contribuire a stabilire il giusto ruolo dell’Intelligenza artificiale nella società futura ed individuarne anche i rischi”. Nel video sono sintetizzati i rischi, ma anche le possibilità di questa nuova tecnologia in campo informatico; una novità che investe gli ambiti scientifici, delle scienze umane e della comunicazione.

Abbiamo cercato di mostrarvi, in tre minuti – è stato spiegato -, la necessità che un’associazione come la nostra approfondisca la conoscenza di un argomento complesso e di grandissima importanza futura con implicazioni etiche ed umanitarie. Quale domani quindi? La speranza nei comportamenti umani corretti, perché – come è stato affermato – il problema non è nella tecnologia ma nel modo di utilizzarla”. Il tema – che diventerà oggetto di studio e di approfondimento a livello distrettuale nel prossimo anno sociale Lions – sarà presentato, insieme al video, nel prossimo incontro Lions di Genova e potrebbe essere scelto come tema di studio nazionale”.