Del 12 Febbraio 2024 alle ore 10:51

I recenti commenti del favorito repubblicano ed ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump secondo cui non proteggerebbe i paesi della NATO che non rispettano i loro obblighi di spesa se dovesse essere rieletto, hanno portato l’eurodeputato ceco Mikuláš Peksa a chiedere un esercito europeo. “L’Europa ha bisogno del proprio esercito. Non si può fare affidamento sulla protezione di Donald Trump”, ha scritto su X. La vicinanza di Trump a Putin sta mettendo nei guai l’Europa. I leader europei si stanno rendendo conto di questo fatto ed è tempo che si preparino seriamente per rafforzare le loro difese in caso di un secondo mandato di Trump. La guerra della Russia in Ucraina e i suoi piani per altri paesi europei non hanno fatto altro che peggiorare la situazione. Indipendentemente dal fatto che gli Stati Uniti possano fornire aiuti all’Ucraina, il modo in cui l’Europa si prepara ad un possibile leader americano amico di Putin potrebbe determinare se Kiev sarà in grado di sopravvivere – per non parlare – dell’assalto in corso di Mosca perché, per ottenere una svolta sul campo di battaglia l’anno prossimo.

Eurodeputato Peksa: l’Europa ha bisogno del proprio esercito

L’invasione russa dell’Ucraina nel 2022 ha messo in luce le vulnerabilità dell’Europa in termini di sicurezza e la dipendenza dagli Stati Uniti. La guerra ha rivelato il pessimo stato delle forniture di munizioni europee, l’incapacità di produrre le quantità di materiale necessarie per le moderne operazioni di combattimento e la preoccupante bassa prontezza delle forze armate. L’antipatia di Trump verso gli alleati degli Stati Uniti in Europa e il suo affetto per governanti come Putin sono ben documentati. Solo nell’ultimo anno, durante la campagna elettorale, si è vantato dei suoi legami con il leader russo, e dell’adesione di Putin alla sua promessa di porre fine alla guerra entro 24 ore, inoltre ha lavorato per porre fine ai negoziati del Congresso, in corso, su ulteriori aiuti all’Ucraina. Trump ha anche affermato in precedenza che avrebbe indebolito la NATO: “ Se l’Europa viene attaccata, non verremo ad aiutarvi ”, avrebbe detto alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen nel 2020. Per la propria sicurezza, i leader europei dovrebbero dedicare quest’anno a migliorare le proprie capacità di sicurezza, la preparazione e la produzione della difesa.

L’articolo Eurodeputato Peksa: “l’Europa ha bisogno del proprio esercito, non può fare affidamento su Trump” è già apparso su Corriere di Puglia e Lucania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.