Si svolge oggi, mercoledì 15 maggio, alle 15, il question time trasmesso dalla Rai in diretta televisiva dall’Aula di Montecitorio, a cura di Rai Parlamento.

La ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Elvira Calderone, risponde a una interrogazione sulle iniziative normative in materia di politiche familiari e di sostegno alla genitorialità e al lavoro femminile (Bonetti – AZ-PER-RE).

Il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Antonio Tajani, risponde a interrogazioni sulle iniziative in sede comunitaria in relazione al percorso d’integrazione europea della Georgia (Della Vedova – Misto-+Europa); sulle iniziative a sostegno delle imprese italiane danneggiate dalla crisi del Mar Rosso ed elementi in ordine alle attività della missione Aspides (Bergamini – FI-PPE); sul voto di astensione espresso dall’Italia sulla risoluzione approvata il 10 maggio 2024 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, concernente il riconoscimento della Palestina come membro a pieno titolo delle Nazioni Unite (Ricciardi R.- M5S).

Il ministro della Giustizia, Carlo Nordio, risponde a interrogazioni sulla riforma della separazione delle carriere dei magistrati e iniziative di carattere normativo per una più stringente valutazione dei requisiti per l’applicazione delle misure cautelari (Faraone – IV-C-RE); sulla riforma della magistratura onoraria (Matone – Lega).

Il ministro per gli Affari europei, il Sud, le Politiche di Coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto, risponde a interrogazioni sullo stato di attuazione del Pnrr e iniziative volte ad assicurare il conseguimento dei relativi obiettivi (Foti – FDI); sulle iniziative volte a rispettare la riserva del 40 per cento delle risorse a favore del Mezzogiorno nell’ambito dell’attuazione del Pnrr (Borrelli – AVS); sulle iniziative volte a garantire una misura di agevolazione contributiva a carattere generale in favore delle imprese e dei lavoratori del Mezzogiorno (Sarracino – PD-IDP); sulle iniziative per semplificare le procedure di realizzazione delle infrastrutture finanziate dal Pnrr, nell’ottica del conseguimento degli obiettivi da raggiungere entro giugno 2024 (Lupi – NM(N-C-U-I)-M).